Home Courmayeur

Courmayeur

Courmayeur, un diamante incastonato tra le maestose vette delle Alpi con il magnifico Monte Bianco a fare da sfondo, offre agli appassionati di sci un’esperienza indimenticabile in una straordinaria stazione sciistica italiana.
Con i suoi 18 impianti di risalita che collegano le piste di Checrouit e della Val Veny, Courmayeur offre 33 piste perfettamente battute, immerse in un contesto naturale di boschi e valli soleggiate.

Situata a meno di due ore di autostrada da Milano e Ginevra, Courmayeur offre la possibilità di affrontare un dislivello di 1.550 metri tra Arp e Dolonne. Grazie all’innovativo sistema di innevamento programmato, che copre oltre l’80% dell’area sciabile, gli appassionati di sci possono godere di neve di qualità.

Il villaggio di Courmayeur vi aspetta molto più in basso, a soli 1.224 metri di altitudine. Il paese si trova alle pendici del Monte Bianco, dove si trovano autentici villaggi tradizionali lungo il corso della Dora Baltea, che attraversa il paese e l’intera Valle d’Aosta.

Il paese di Courmayeur si distingue per il grande senso dell’ospitalità e la cura dei dettagli che da sempre contraddistinguono e caratterizzano le sue numerose strutture ricettive, dall’hotel di lusso al rifugio alpino, dai caffè storici del centro agli ostelli sulle piste.

Courmayeur: un’esperienza unica, sciare all’alba

Courmayeur offre un’esperienza sciistica unica: sciare all’alba sulle pendici del maestoso Monte Bianco. Immersi nel silenzio del mattino, i primi raggi del sole accarezzano la vetta del Monte Bianco, tingendola delicatamente di rosa.
Questa esperienza esclusiva è dedicata a un massimo di 50 persone che desiderano alzarsi presto per questa
alzarsi presto per vivere questa emozionante avventura all’alba.
Il punto di ritrovo è presso la stazione di partenza della funivia di Dolonne alle 7.25. Gli ospiti devono presentarsi direttamente al tornello d’ingresso con uno skipass valido e la ricevuta dell’acquisto online. Potranno quindi prendere la cabinovia Checrouit e sciare lungo la pista Checrouit fino all’apertura del comprensorio. In caso di condizioni meteorologiche avverse, è garantito il rimborso.
Questa esperienza non viene offerta tutti i giorni. Ci sono tre domeniche per sciare con i primi raggi di sole a Courmayeur (4 febbraio, 25 febbraio e 10 marzo).

Innovazione e sostenibilità nel comprensorio sciistico di Courmayeur

Sappiamo quanto sia importante investire nella crescita della neve, per questo i lavori recentemente eseguiti sull’impianto di innevamento programmato hanno aumentato la percentuale di piste con un investimento di circa 6,5 milioni di euro, uno dei maggiori del settore in Italia. Per completare l’intervento nella stagione 2023-24 sono stati installati, in punti strategici del comprensorio, cannoni per l’innevamento ad alta produzione e bassa pressione: si tratta di impianti all’avanguardia e ad alta efficienza energetica.
Si tratta di sistemi all’avanguardia e ad alta efficienza energetica, che consentono di produrre neve con una resa maggiore a fronte di un minor consumo energetico.

“NEGLI ULTIMI DIECI ANNI ABBIAMO INVESTITO NOTEVOLI RISORSE PER OFFRIRE AI NOSTRI OSPITI LA MIGLIORE ESPERIENZA POSSIBILE, MASSIMIZZANDO IL RISPARMIO ENERGETICO E L’IMPATTO AMBIENTALE”

Negli ultimi dieci anni, Courmayeur ha dedicato notevoli risorse all’ottimizzazione dei consumi energetici e dell’impatto sull’ambiente. La fornitura di energia elettrica da parte di CVA Energie, società del Gruppo CVA focalizzata sulla sostenibilità in Valle d’Aosta, è un esempio di questo impegno.

Da quest’anno, il sistema di diagnosi energetica degli impianti (impianti di risalita, sistemi di innevamento e battipista) sarà pienamente operativo con contatori di energia che consentono un monitoraggio costante e l’ottimizzazione dei consumi.

L’acqua utilizzata per l’innevamento non viene estratta da serbatoi, ma esclusivamente dalle falde acquifere, tramite pozzi, per non impattare sul paesaggio. Si tratta di acqua purissima che, quando si scioglie, viene restituita all’ambiente con le stesse caratteristiche che aveva quando è stata estratta dal terreno.
Inoltre, dispongono di un altro sistema tecnologico che permette di controllare costantemente lo spessore del manto nevoso sul versante per essere efficienti nella distribuzione della neve e per gestire al meglio la produzione di neve programmata in un’ottica di ottimizzazione dei consumi energetici e idrici.

Per l’apertura invernale, la revisione generale e l’ammodernamento tecnico della funivia di Courmayeur saranno completati per l’apertura invernale della prossima stagione. L’affidabilità e la sicurezza dell’impianto sono diventate un imperativo grazie all’aggiornamento alla più recente tecnologia funiviaria.

Eventi a Courmayeur (aggiornato al 2024)

Settimana del design

Dall’1 al 4 febbraio, Courmayeur ospiterà la Design Week, con incontri e mostre. I principali marchi del design animeranno le funivie di Dolonne, mentre gli appassionati potranno sfidarsi in pista nella storica Skicad, gara di slalom gigante dedicata ad architetti e designer.

Esperienza sciistica Mountain Gourmet

Dal 21 al 23 marzo, Courmayeur offrirà una straordinaria esperienza sensoriale sulle nevi della stazione sciistica in un nuovo format. I visitatori potranno godersi una grigliata con après-ski e una cena stellata, oltre ad altre iniziative in paese, grazie alla presenza di chef pluristellati come Jean Philippe Blondet del ristorante Alain Ducasse del Dorchester (3 stelle Michelin) e Claude Bosi del Bibendum (2 stelle Michelin), che torna a Courmayeur per la terza volta.

Le piste da sci più impegnative di Courmayer

Per gli amanti del brivido, Courmayeur offre due piste da brivido. Queste piste partono dai 2.750 metri di altitudine di Arp e regalano momenti di puro divertimento agli sciatori più esperti. Si tratta di una pista di circa 700 metri, un ripido versante esposto a nord (attenzione che nelle prime ore può essere a volte molto duro/gelato), sul quale è stata tracciata una pista nera di circa 600 metri, caratterizzata da una pendenza del 70%. Queste discese sono una vera sfida e promettono emozioni e adrenalina allo stato puro.

Da non perdere anche le discese Checrouit e International, che offrono emozioni uniche grazie alla loro ripidità e al suggestivo scenario del Monte Bianco.
Il Monte Bianco.

Imparare a sciare nel comprensorio di Courmayeur

Il comprensorio sciistico di Courmayeur Mont Blanc saprà soddisfare sia gli esperti che i principianti del mondo dello sci o dello snowboard, per un’esperienza spensierata, con tutti i servizi a portata di mano. Dallo skipass per principianti ai noleggi e alle lezioni di sci con i maestri.
Con lo skipass principianti, che dà accesso a tre impianti di risalita, si ha diritto a sconti sul noleggio dell’attrezzatura presso i noleggi in quota Ski In, Alpineve e Lo Chalet (noleggio adulti 18,00 euro – noleggio junior 12,50 euro).

Vacanze in famiglia a Courmayeur

I bambini fino a 8 anni sciano gratis con l’acquisto di uno skipass adulto, junior o senior.
Sono previsti sconti interessanti anche per i ragazzi sotto i 14 e i 18 anni.
I bambini troppo piccoli possono accompagnare i genitori sulle piste e divertirsi con le baby-sitter del miniclub Biancaneve, a pochi passi dall’arrivo degli impianti di Plan Checrouit.

Esperienze gastronomiche a Courmayeur

Oltre 20 ristoranti ai piedi delle piste delizieranno i palati più esigenti e ristoreranno chi ha fretta di tornare sulle piste.
Iniziate la giornata con croissant appena sfornati e cappuccini cremosi per darvi la carica necessaria per affrontare le piste. Dopo un’indimenticabile mattinata sugli sci, fermatevi per un delizioso pranzo in uno dei ristoranti del resort (i prezzi sono più accessibili rispetto ai resort in Francia o persino in Spagna). Dalla cucina tradizionale alpina alle opzioni gourmet, ce n’è per tutti i gusti.

L’esperienza di Courmayeur non finisce con il tramonto. Dopo lo sci, una buona idea è quella di fermarsi a Plan Checrouit per un afterski rinfrescante o per uno spettacolo musicale dal vivo. La sera la località si trasforma in un paradiso gastronomico con ristoranti che offrono un’ampia scelta di vini pregiati. Sul versante Checrouit, grazie alla funivia di Courmayeur aperta fino a mezzanotte, si può assaporare la cucina gourmet preparata dai migliori chef. È il momento perfetto per rilassarsi e condividere esperienze culinarie indimenticabili con amici e familiari.

Chi cerca un’esperienza che unisca i piaceri del palato a un’esperienza adrenalinica può raggiungere alcuni dei ristoranti della pista della Val Veny in motoslitta.

Due anime in una stazione sciistica: chic e selvaggia

Courmayeur è chic, ma anche selvaggia: due anime opposte convivono nello stesso comprensorio sciistico. Per chi cerca fascino ed eleganza, la pista Checrouit,
nasconde ristoranti gastronomici e innovativi, après ski e relax tra una pista e l’altra. Chi, invece, cerca il lato incontaminato e selvaggio di Courmayeur non può perdersi la pista Val Veny che offre discese nella magia dei boschi e panorami unici sul Monte Bianco. Troverete accoglienti rifugi dove il calore e gli aromi dei prodotti locali accolgono l’ospite per un’esperienza completa.

Se siete tra quelli che scendono forte e volete mettere alla prova le vostre abilità sugli sci, vi consigliamo di provare lo Speed check a tutta velocità.
Lo Speed Check sulla pista Checrouit è pensato per gli amanti della velocità. Per una sfida all’ultimo secondo, sulla pista è infatti possibile cronometrarsi per scoprire le proprie prestazioni sugli sci.

Per gli amanti del freeride, la parte alta del comprensorio, dalle stazioni di arrivo delle funivie Youla e Arp, offre itinerari fuoripista unici, che in passato sono stati anche protagonisti di alcune tappe del Freeride Word Tour. Courmayeur è infatti una delle poche località sciistiche che offre corridoi adrenalinici, pendii interessanti e piste vergini con condizioni di neve ottimali e panorami mozzafiato sul Monte Bianco.
Una pista insolita è la “Pista dell’Orso”, che rappresenta l’eccezione alla regola del comprensorio sciistico per quanto riguarda la preparazione. Questa pista non è battuta dai battipista, ma offre divertenti discese tra le “gobbe” su una pista che varia tra il 40% e il 70%.

Snowpark di Courmayeur

Il parco giochi per gli amanti delle acrobazie, nel cuore del comprensorio sciistico, pensato per gli amanti dello sci acrobatico e dello snowboard, ma anche per chi vuole muovere i primi passi nella specialità.
Situato a 2.000 metri di altitudine, il parco è stato progettato nei minimi dettagli ed è dotato di una zona progressiva con quattro linee per tutti i livelli di rails, whoop e funbox, due salti facili e due salti – di livello facile e medio – e rails molto facili, adatti a bambini e principianti.

Per gli amanti dello sci nordico, non c’è niente di meglio che un piacevole soggiorno in Val Ferret, che dispone anche di piste adatte a sciatori meno esperti.

Concepita come villaggio termale, la zona offre terme e spa, grazie alle acque termali della zona.

Ci sono 17 impianti di risalita, tra funivie e cabinovie, che permettono di godersi i dintorni in totale comodità, e agli appassionati di Freeride consigliamo di percorrere il ghiacciaio di Vallé Blanche e il ghiacciaio di Toula.

Da questa piacevole località valdostana sono disponibili numerose escursioni, ideali per chi non vuole solo sciare. In funivia: attraversando il massiccio del Monte Bianco o la Cresta d’Arp. In auto: la Val Veny, la Val Ferret, la Testa d’Arpi o il percorso del Petit-Saint-Bernard-Bernard, uno dei principali passi delle Alpi, già utilizzato dai Romani.