L’atleta di slackline e stuntman di Hollywood Jaan Roose è entrato nella storia diventando la prima persona ad attraversare a piedi lo Stretto di Messina in Italia. Lo stretto, che separa la Sicilia dall’Italia continentale, è stato attraversato utilizzando la più lunga slackline mai costruita, che misura 3.646 metri. Roose ha completato la traversata in quasi tre ore, battendo l’attuale record mondiale di distanza di 2.710 metri. Tuttavia, una caduta negli ultimi 80 metri gli ha impedito di stabilire ufficialmente il record mondiale.

Jaan Roose e la sfida dello Stretto di Messina

Si tratta di uno stretto canale nel Mar Mediterraneo che divide la Calabria dall’isola di Sicilia. Per secoli, l’idea di attraversare questo stretto è sembrata mitica come le leggende descritte nell’Odissea di Omero, dove i mostri marini Scilla e Cariddi creavano pericolosi vortici in queste acque. Tuttavia, Roose ha deciso di trasformare questo sogno in realtà camminando su una corda tesa tra due iconiche strutture d’acciaio, i piloni di Messina.
“Lo stretto ha un significato storico e culturale che risale a migliaia di anni fa, oltre a un’incredibile bellezza naturale. Insieme alle condizioni meteorologiche variabili e alle forti correnti marine, ha offerto un’opportunità unica e significativa per spingersi oltre i confini della fune tesa”, spiega Jaan Roose.

Il viaggio è iniziato mercoledì 10 luglio 2024, nella cittadina continentale di Villa San Giovanni, Roose è salito al punto di ancoraggio di Santa Trada, una torre di 265 metri che supera l’altezza del grattacielo più alto d’Italia. Alle 08:45 è salito sulla fune per iniziare la traversata. Questa impresa ha coperto una distanza superiore a 30 campi da calcio su una striscia di tessuto larga appena 1,9 cm.

Dopo aver percorso il tratto più basso della fune, a 100 metri dall’acqua, Roose ha iniziato l’ultima tappa salendo per 130 metri fino alla Torre del Faro di Sicilia, dove è arrivato alle 11.42. Tuttavia, a soli 80 metri dall’arrivo, Roose è caduto, invalidando un nuovo record mondiale secondo le regole dello sport, che richiedono una traversata completa senza cadute.

Jaan Roose attraversa lo Stretto di Messina con la slackline
®Matteo Mocellin / Red Bull Content Pool

Jaan Roose, 32 anni, originario dell’Estonia, è tre volte campione del mondo di slackline e l’unico atleta ad aver completato un doppio salto mortale all’indietro su una corda tesa. Ha ottenuto numerosi record e primati mondiali, tra cui la slackline più lunga del mondo su un singolo edificio in Qatar. Le sue abilità sono state messe in mostra in film e spettacoli dal vivo di Hollywood, come in Assassin’s Creed (2016) e Wonder Woman 1984 (2020). Tuttavia, la Traversata di Messina ha rappresentato la sua sfida più impegnativa.

Slackline: uno sport di equilibrio e sfida estrema

La slackline è uno sport che consiste nel rimanere in equilibrio su una stretta e piatta striscia di tessuto, solitamente fatta di fibre Sk99, tesa tra due punti di ancoraggio. Questa attività richiede un equilibrio, una concentrazione e una coordinazione eccezionali. L’ highlining, che consiste nel camminare ad alta quota, è l’apice di questo sport. Durante le tre ore di cammino, Roose ha richiesto non solo un equilibrio e una concentrazione straordinari, ma anche una forza e una resistenza eccezionali per sopportare venti fino a 38 km/h e temperature fino a 28°C.

Roose si è preparato per più di sei mesi alla Traversata di Messina, con un rigoroso regime di allenamento mentale e fisico presso il Red Bull Athlete Performance Centre in Austria, un meticoloso collaudo dell’attrezzatura e una lunga pratica su una fune tesa in Estonia. Un team di otto persone, tra cui Roose, ha installato la fune con un elicottero che trasportava una fune guida, segnando l’installazione più lunga della storia.

Dopo la sua incredibile impresa, Roose ha dichiarato: “Mi sento ‘Jaantastic’, sono felicissimo, un po’ stanco ed esausto, ma ragazzi, ho fatto la storia! Ho camminato per 3,6 chilometri attraverso lo Stretto di Messina! È stata una lunga camminata, piena di sorprese dall’inizio alla fine, ho avuto qualche difficoltà, ma il tempo era buono! Mi aspettavo più vento.

La traversata dello Stretto di Messina da parte di Jaan Roose è stata trasmessa in diretta streaming sia su Red Bull TV che sul canale YouTube di Red Bull, offrendo filmati esclusivi e dietro le quinte dell’incredibile viaggio di Roose nell’highlining, mostrando la sua preparazione, le sfide e i trionfi in questa storica impresa.