La Fiaccolata Olimpica è uno degli eventi più emblematici e simbolici dei Giochi Olimpici. Arrivata in Francia (Marsiglia) dopo la tradizionale cerimonia di partenza in Grecia, la fiamma ha iniziato un viaggio di diverse settimane attraverso diverse regioni. Prima di raggiungere Parigi per la cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici, la fiamma attraverserà la Francia, le sue città, i suoi villaggi e gli emblematici siti montani francesi.

Attualmente nella regione dell’Occitania, la fiamma attraverserà siti emblematici come Lourdes, Gavarnie-Gèdre e Pau.

A Lourdes, la fiamma attraverserà siti religiosi e spirituali, mentre Gavarnie-Gèdre metterà in mostra il suo circo glaciale, patrimonio mondiale dell’UNESCO, con feste locali.

La fiamma olimpica a Gavarnie: un programma festoso e arricchente

Il 19 maggio 2024 rimarrà impresso nella memoria degli abitanti di Gavarnie-Gèdre, segnando il tanto atteso passaggio della Fiaccola Olimpica, simbolo di pace, unità e sportività. Questo evento storico, ricco di attività e momenti di condivisione, promette di riunire la comunità locale e i visitatori in un’atmosfera calda e festosa.

IL SITO DI GAVARNIE, PARTE DEL PARCO NAZIONALE DEI PIRENEI, È UNA SPETTACOLARE FORMAZIONE GEOLOGICA RINOMATA PER IL SUO CIRCO NATURALE.

A un’altitudine media di 1.375 metri nel villaggio di Gavarnie, il sito culmina nella vetta di Marboré a 3.248 metri. La cascata di Gavarnie, una delle più alte d’Europa, raggiunge i 422 metri. Il circo, formato principalmente dall’erosione glaciale durante il Quaternario, è composto da calcare, dolomia e marmo, ha una circonferenza di 6 chilometri e pareti alte 800 metri.

La flora alpina e subalpina e una fauna variegata, tra cui lo stambecco dei Pirenei e il gipeto, prosperano in questo clima montano con influenze atlantiche, caratterizzato da precipitazioni annue tra i 1.500 e i 2.000 mm. Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, l’area offre opportunità di escursioni, arrampicate e sport invernali, oltre a essere protetta per la sua biodiversità e i suoi paesaggi eccezionali.

Circo e cascata di Gavarnie, patrimonio mondiale dell’UNESCO

La giornata prenderà il via alle 14.00 con una gara di enigmistica, un’attività divertente ed educativa che incoraggerà i partecipanti a esplorare La Courade risolvendo enigmi. Questa iniziativa mira non solo a divertire ma anche a promuovere la cultura e la storia locale di Gavarnie-Gèdre.

Alle 16.45, tutti gli occhi saranno puntati su La Courade per assistere a uno dei momenti più attesi della giornata: la Fiaccolata Olimpica. Per mezz’ora, i tedofori attraverseranno questo luogo iconico, portando con sé lo spirito dei Giochi e l’emozione delle gare a venire.

Dopo questo momento solenne, il convoglio di ritorno al villaggio alle 17.15 sarà l’occasione per la comunità di riunirsi e celebrare questo onore unico. Il pomeriggio proseguirà alle 18.00 con la presentazione di un’opera d’arte creata appositamente per l’occasione da Jean Jacques Abdallah. L’opera, ispirata ai valori olimpici e alla bellezza naturale di Gavarnie, sarà una testimonianza duratura di questa giornata memorabile.

Una serata di festeggiamenti per accogliere la fiamma olimpica a Gavarnie

I festeggiamenti proseguiranno alle 19.00 con un aperitivo seguito da carni alla griglia e da un concerto del gruppo locale Toy Musique. Questo momento conviviale sarà l’occasione perfetta per i partecipanti per rilassarsi e condividere momenti di gioia.

Alle 21.30, la compagnia Akouma presenterà uno spettacolo di fuoco, promettendo una performance spettacolare che incanterà grandi e piccini. La maestria del fuoco, sinonimo di passione e potenza, sarà un’eco simbolica della fiamma olimpica.

Infine, la serata si prolungherà con un intrattenimento festoso a partire dalle 22.00, permettendo a tutti di concludere questa giornata eccezionale in un’atmosfera di festa e comunità.

Un passo simbolico verso Parigi 2024

Il passaggio della fiamma olimpica attraverso Gavarnie-Gèdre fa parte di un viaggio globale che collega regioni e popoli diversi. Ogni tappa della staffetta della torcia è un’opportunità per mettere in evidenza i valori olimpici di eccellenza, amicizia e rispetto, celebrando al contempo la diversità culturale e la ricchezza locale.

Le montagne francesi non saranno lasciate fuori: la fiamma olimpica attraverserà le Alpi a Chamonix, famosa per essere stata la culla dei primi Giochi olimpici invernali nel 1924. La città accoglierà la fiamma il 23 giugno, con il suo maestoso scenario alpino e le sue tradizioni sportive.

Il Massiccio Centrale, con i suoi paesaggi vulcanici unici, vedrà Clermont-Ferrand fare da spettacolare sfondo alla fiamma il 21 giugno, mettendo in mostra la sua storia geologica e culturale.

Ogni tappa di questo percorso simbolico non solo celebra lo spirito olimpico di pace e unità, ma anche la diversità e il patrimonio unico di queste aree montane, aumentandone la visibilità a livello nazionale e internazionale.