Avete dei dubbi su quale sia la marca di scarponi da sci più adatta ai vostri piedi? Volete conoscere le migliori marche di scarponi da sci? Bene, in questo articolo di ILoveSki vi informeremo e vi aggiorneremo in modo che possiate scegliere i vostri nuovi scarponi da sci con cognizione di causa.

Di seguito troverete un elenco di tutte le marche di scarponi da sci. Troverete dai modelli più comuni a quelli più moderni e accattivanti. I produttori specializzati nell’industria della neve investono enormi sforzi nella ricerca e nello sviluppo affinché gli scarponi da sci si adattino perfettamente al piede dello sciatore, offrendo grande vestibilità, comfort, prestazioni, resistenza e durata. Alcuni includono persino il sistema di chiusura BOA.
Anche se vi state godendo la migliore stazione sciistica del mondo, vi assicuriamo che sciare con i piedi doloranti rende amara la giornata di qualsiasi sciatore.

Per questi motivi e altri che scoprirete nel corso dell’articolo e nello speciale sui consigli per la scelta degli scarponi da sci, vedrete che sarà facile scegliere scarponi da sci che non generino dolore, che siano comodi, buoni e che si adattino alle vostre esigenze.

Di seguito abbiamo messo insieme un elenco di scarponi da sci in cui scoprirete tutte le marche. Dai marchi più famosi e conosciuti a quelli più esclusivi che si dedicano alla realizzazione di scarponi da sci personalizzati, siete pronti ad addentrarvi in questa lettura? Iniziamo!

Elenco delle migliori marche di scarponi da sci

Alpina

Alpina è uno dei principali produttori mondiali di scarponi da sci di fondo. Produce anche una serie limitata di scarponi da sci alpino per uomo e donna AllMountain, scarponi junior e uno per il noleggio di attrezzature, ma la specialità di Alpina, e dove Alpina eccelle, è lo sci di fondo. C’è un motivo: Alpina ha sede in Slovenia, in un ambiente naturale molto pianeggiante e incontaminato, circondato da foreste. Gli artigiani della piccola città di Žiri producono scarpe dalla metà del XIX secolo. Da allora molto è cambiato, ma la dedizione all’artigianato e al lavoro manuale è rimasta praticamente immutata. Ogni scarpa del ciclo di produzione ALPINA porta con sé le tracce di un’artigianalità senza tempo.
Il marchio di scarponi da sci Alpina è impegnato nella sostenibilità e ha preso molto sul serio le proprie responsabilità ambientali. Per questo ha iniziato a sviluppare una gamma di prodotti di alta qualità senza l’uso di materiali in PVC, sostituendoli con soluzioni più ecologiche.
Tuttavia, il suo impegno per la sostenibilità non significa che non investa nel mantenimento di un alto livello di investimenti in ricerca e sviluppo. Gli scarponi da sci Alpina sono dotati di un innovativo sistema di protezione dal freddo (InTemp) che sta facendo scalpore tra gli sciatori di fondo. Un sistema di riscaldamento completamente integrato e attivato da un pulsante. Progettato per mantenere i piedi caldi e confortevoli per tutto il giorno, con qualsiasi condizione atmosferica. Qualità, funzionalità e design innovativo sono alcuni dei valori che l’azienda rappresenta. Si tratta di un marchio molto attento ed estremamente esigente nella scelta dei materiali, come testimoniano i suoi prodotti di lunga durata.
Il modello di scarpone per eccellenza di questa azienda è lo scarpone da sci nordico Alpina Pro Skate. Questi scarponi hanno un collare anatomico in carbonio sottile e leggero che fornisce tutta la rigidità necessaria per l’installazione dello sci. L’intersuola in carbonio inserita tra la suola e il plantare limita la deformazione in fase di spinta per risparmiare energia e dinamismo. Ciò che distingue questo modello dagli altri della stessa gamma è il telaio in carbonio 100% Low Cut che aumenta il blocco del tallone e aiuta lo sci a muoversi nei passaggi tecnici.

Atomic

Atomic è un marchio fondato nel 1955 per la produzione di attrezzature per gli sport invernali. Ha sede nel cuore delle Alpi austriache e attualmente è il più grande produttore di scarponi da sci al mondo. Per oltre 65 anni, i loro prodotti sono passati tra le mani di principianti e atleti di alto livello. Il marchio si adatta ad alcuni dei migliori atleti in quasi tutte le discipline dello sci, sia esso alpino, da competizione, da fondo, da turismo o da telemark. Un marchio di prestigio internazionale, presente nella Coppa del Mondo di sci alpino, nel Freeride World Tour e persino nella Vasaloppet di sci di fondo, che gli conferisce notorietà e popolarità tra gli atleti di maggior successo sulla scena invernale.
Gli scarponi da sci Atomic, prestigiosi e ampiamente utilizzati, sono adatti sia ai principianti che ai professionisti. I loro valori sono evidenti in tutti gli scarponi: innovazione, autenticità e spirito pionieristico. Inoltre, gli scarponi da sci Atomic garantiscono a ogni sciatore prestazioni migliori in pista, indipendentemente dal livello e dal tipo di sci scelto.
La linea SAVOR di Atomic (scarponi con entrata posteriore) ha avuto un successo assoluto tra i principianti ed è un modello molto popolare nei noleggi di attrezzature di molte stazioni sciistiche in Spagna. Sono facili da indossare e la loro aderenza al piede è accettabile per le esigenze degli sciatori che si avvicinano per la prima volta allo sport bianco. Un altro modello molto commercializzato di questa marca di scarponi da sci per sciatori confermati è il modello che vi presentiamo nell’articolo sugli scarponi da sci Atomic Hawx Magna 100. Si tratta di uno scarpone da sci leggero, con una larghezza di rigidità media, zona Easy Step, linguetta larga, isolamento 3M Thinsulate, forma da 101-105 mm e consigliato per sciatori intermedi o avanzati.

Black Diamond

Quando parliamo di Black Diamond, parliamo di uno dei riferimenti che si è guadagnato la popolarità tra i primi marchi di scarponi da sci. È stata fondata nel 1989 nello Utah dall’alpinista Yvon Chouinard. Iniziò con la creazione di attrezzature per la sicurezza in montagna, finché non aprì il mercato e assunse altri lavoratori per creare Black Diamond. La sua premessa è molto semplice: offrire prodotti della migliore qualità e riciclare quanti più rifiuti possibile. Questa azienda si caratterizza soprattutto per la sua sostenibilità nel settore.
Il modello più popolare dell’azienda è stato lo scarpone da sci Black Diamond PRIME NEW. Questo scarpone è leggero, a tre ganci e ideale per le lunghe distanze e per lo sci alpinismo ad alte prestazioni. Ha un peso molto contenuto e raggiunge una grande efficienza per salire o scendere da pendii impegnativi. Ha la tecnologia del guscio Overlap system, 40 gradi di articolazione, soletta estraibile, suola in gomma con inserti integrati, 100% termoformabile e un grip dinamico e resistente.

Dalbello

Il famoso marchio Dalbello è stato fondato nel 1974 da Alessandro e Giovanna Dal Bello. Hanno affinato il loro mestiere di artigiani nella fabbrica Henke in Svizzera. Entrambi erano soddisfatti del loro contratto nella fabbrica di scarponi da sci, ma dicevano di essere limitati nella loro capacità di mostrare il loro vero talento. Sapevano che le loro idee e competenze non venivano utilizzate in modo efficiente ed erano assolutamente certi di poter fare un lavoro migliore. Così, nel 1974, fondarono in Austria la loro azienda di scarponi da sci, Dalbello.
Un modello con cui questo marchio si è distinto è lo scarpone da sci DS AX 120 GW. Sono completamente regolabili e dotati di suole Power Cage e Grip Walk di serie. Sono progettati per sciatori molto sportivi e professionisti, che cercano uno scarpone da sci ad alte prestazioni che offra comfort e spazio. Sono dotati di struttura 3D Grip, fodera IF, tecnologia MyFit e opzione Grip Walk. Offrono una calzata personalizzata e tutti i clienti che li hanno utilizzati sono rimasti molto soddisfatti del loro acquisto.

Dynafit

La storia di Dynafit inizia nel 1950, quando l’azienda Humanic iniziò a produrre scarponi da sci nelle Alpi austriache. Entrambi erano strettamente legati alle montagne, il che permetteva loro di essere all’avanguardia nelle innovazioni e di fornire risultati rapidi agli sciatori. Nel 1965 lanciarono sul mercato i primi scarponi da sci con leva di bloccaggio, che fu l’inizio della loro lunga carriera. In seguito, grazie a Franz Klamer, ottennero molta più visibilità e popolarità, poiché questo sciatore vinse la discesa libera del Planai utilizzando l’attrezzatura dell’azienda.
Dynamic fu rivoluzionaria grazie ai Tourlite, gli scarponi da sci più leggeri fino a quel momento con un design molto innovativo. Ci vollero solo altri due anni per lanciare un altro scarpone da sci alpino (il “Gore-Tex Thermo Dry”), grazie alla buona accoglienza dei precedenti. Con l’arrivo degli anni ’90, vennero combinati gli scarponi e gli attacchi Tourlite tech, una vera e propria innovazione. La sfida è sempre stata la stessa fin dall’inizio della produzione: sviluppare prodotti affidabili e il più possibile facili da usare, per aiutarvi a raggiungere il vostro obiettivo il più rapidamente possibile, con le migliori sensazioni e una resistenza sufficiente.
Il modello più commercializzato è stato lo scarpone da sci Dynafit Radical Mountain. È perfetto per i classici sciatori backcountry, grazie al suo comfort e alla sua qualità. Con un peso di 1790 grammi, possono essere indossati sia dai principianti che dagli esperti. Hanno quattro fibbie e un meccanismo Moton Lock per una facile regolazione a 15 o 21 gradi di camber. L’Ultra Strap sul gambo superiore assicura una calzata rapida, regolabile con una sola mano. Il Dynafit Radical è dotato di un’imbottitura resistente all’interno della fodera che vi terrà sempre a vostro agio.

Dynastar

Dynastar ha iniziato la sua attività nel 1963 a Chamonix, ai piedi del Monte Bianco. Questa azienda ha iniziato a lavorare principalmente come distributore degli sci Starflex, prodotti dalla società Les Plastiques Synthétiques e da Dynamic. Le due aziende volevano collaborare per creare uno sci ad alte prestazioni e tecnicamente innovativo. Questo si adattava molto bene a Dynastar, che è decollata come produttore in proprio e con il nome creato grazie alle due aziende precedenti (Dynamic + Starflex).
Oggi possiamo ancora vedere la sua crescita non solo negli sci, ma anche nei migliori scarponi da sci e in molti altri accessori. È diventato un marchio leader nel settore grazie al suo chiaro obiettivo: esplorare nuove strade e innovare costantemente per offrire le prestazioni e le sensazioni che ogni sciatore merita. I valori di questo marchio sono l’autenticità, la vicinanza e l’eccellenza tecnica, qualcosa che abbiamo potuto vedere riflesso nei suoi prodotti e che grazie a questo è arrivato dove è oggi.
Lo scarpone da sci Dynastar LX 90 è un design che ha fatto tendenza non appena il marchio lo ha lanciato. Questi scarponi, disponibili in tre colori, hanno un design confortevole e dinamico per rendere la discesa ideale. La larghezza dell’avampiede è di 102 mm, con una calzata confortevole e un indice di flessione di 90. L’innovativo e leggero design Dual Core garantisce efficienza, potenza e precisione. Sono inoltre dotati di Easy Step Insert, fodera Dual 3D e Natural Stance, che significa che sarete più stretti e comodi sui vostri piedi, con una colata esterna più neutra per una sciata più naturale e la massima limitazione della fatica.

Elan

Elan è un produttore delle Alpi slovene con oltre 70 anni di esperienza nello sci. Il loro marchio si pone la sfida di produrre i prodotti migliori, di altissima qualità e dalle prestazioni più elevate, con una tecnologia all’avanguardia per il divertimento di tutti sulla neve. Offre i suoi servizi dal 1945 e da allora non ha mai abbassato la guardia per stare al passo con le ultime tendenze. L’azienda si è guadagnata la reputazione di pioniere dell’industria dello sci e di valorizzare il ruolo delle donne nella produzione dei suoi prodotti.
Oggi, Elan continua a essere uno dei principali innovatori del settore in materia di R&S (Ricerca e Sviluppo), il che la fa posizionare sempre in alto e molto correttamente tra i suoi concorrenti. Inoltre, offre ai suoi clienti un’ampia gamma di scarponi da sci e da freeride.
Gli scarponi da sci alpino Delight Intemp 65 sono un modello molto popolare di questo marchio: si tratta di scarponi leggeri e confortevoli, con una buona inclinazione per poter effettuare il flex a 65 gradi. Una delle caratteristiche di questi scarponi è l’autoriscaldamento interno. Hanno due batterie con una durata di 5 o 6 ore nella parte della caviglia, che forniscono calore all’interno del piede, soprattutto nelle dita, che sono la parte più esposta. Hanno una forma da 101 – 105 mm e la più recente tecnologia integrata. Sono un’ottima scelta se state progredendo ma avete ancora un livello intermedio.

Fischer

L’azienda oggi così nota è stata fondata nel 1924 da Josef Fischer, che all’epoca era un produttore di carrelli a Ried im Innkreis, in Austria. Oggi Fischer Sports è l’unico marchio di sci ancora di proprietà della famiglia. All’inizio produceva carrelli, slitte e sci sporadici, ma anni dopo è uno dei marchi di maggior successo a livello globale e leader nel settore degli sport nordici dopo 90 anni. È considerato un marchio Racing dopo la vittoria di Egon Zimmermann alle Olimpiadi di Innsbruck nel 1964. Nel 1994 sono stati aggiunti gli scarponi da sci di fondo, che sono stati gradualmente modernizzati e dotati di ulteriori tecnologie.
Fischer è estremamente famosa anche grazie alla sua filosofia, che pensa sempre allo sviluppo, è aperta alle nuove tecnologie ed è pioniera in molti aspetti produttivi. Il risultato è una moltitudine di innovazioni nei loro scarponi, come il primo scarpone da turismo adattivo e tecnologie come VACUUM FIT, SPEEDMAX e VARIO CROWN.
I loro scarponi da gara di alta gamma per sciatori ambiziosi hanno una calzata 3 D camber. La maggior parte di essi è dotata di controllo del flex composito, aramide termoformabile, fodera con guscio abbinato e una perfetta vestibilità ergonomica. Il risultato di tutti i loro scarponi è il comfort e le prestazioni grazie a una calzata ideale che si adatta dinamicamente ai movimenti e all’anatomia di ogni piede. Un esempio di best-seller per gli sciatori professionisti è lo scarpone da sci alpino Fischer RC4 The Curv 120 PBV.

Full Tilt

Il popolare e rumoroso marchio Full Tilt è stato fondato nel 2006, facendo rivivere il design originale degli scarponi da sci in 3 pezzi. La forma e le fibbie di questo modello classico del 1979 hanno aumentato la stabilità e la flessibilità. L’obiettivo dell’azienda era quello di offrire allo sciatore una maggiore mobilità rispetto ad altri modelli concorrenti. Questi scarponi divennero presto la prima scelta degli sciatori da gara e freestyle. Full Tilt ha ripreso questo design classico e lo ha migliorato con tecnologie avanzate, portando lo scarpone da sci a uno stile più moderno e pratico.
Il nuovo modello rilasciato dall’azienda e che sta trionfando è il Full Tilt Kicker Ski Boots. Sono perfetti e consigliati per gli sciatori freestyle che non vogliono stringere i piedi in uno scarpone stretto o che si sentono troppo stretti. Sono molto completi, con un ampio strato evolutivo in tre pezzi, facili da indossare in Classic Tongue Linery durevole grazie ai materiali resistenti di cui sono fatti. Un’ottima scelta se il vostro stile è il freestyle e il perdersi nella neve bianca.

Garmont

Garmont è un’azienda dedicata agli sport invernali la cui filosofia è “Stay Wild”. Per chi ama il lato attivo della vita, il marchio Garmont sviluppa calzature innovative e di alta qualità con tecnologie esclusive e brevettate. Tutto questo affinché possiate raggiungere i vostri obiettivi nel modo più dinamico e confortevole possibile.
Lo scarpone da sci Garmont MEGALITE da uomo è un modello molto popolare. Combina leggerezza e prestazioni, ideale per lo sci alpinismo. Si opta per tre ganci per il comfort, l’adattabilità e la libertà di movimento in salita. Sono inoltre realizzati in Pebax, per cui la flessibilità dello scarpone è molto uniforme a tutte le temperature.

Head

Il marchio di scarponi da sci HEAD è un’azienda austriaca fondata negli Stati Uniti. Il marchio è stato fondato da Howard Head a Baltimora nel 1950. Questo marchio offre un abbigliamento sportivo che commercializza attrezzature per lo sci alpino, il tennis e il paddle. L’azienda comprende parti di varie partnership come Head Ski Company, fondata nel Delaware nel 1950.
HEAD offre modelli molto diversi tra loro per soddisfare le esigenze di tutti gli sciatori, che cercano prestazioni elevate ma con la presenza del comfort in primo luogo. Per rendere possibile tutto ciò, il puntale di questo tipo di scarpone è più largo, facile da calzare e versatile. Ciò consente una migliore articolazione del piede e una postura equilibrata durante la discesa. Per il massimo comfort, questi scarponi sono personalizzabili grazie alle tecnologie Perfect Fit, Form Fit e Liquid Fit. Un esempio dell’ultimo modello di questo marchio di scarponi da sci è il Formula RS 130; con una forma di 98 mm e regolabile da 140 a 130.

Sci K2

K2 è il marchio di sci più riconosciuto negli Stati Uniti e uno dei più grandi al mondo in questo settore. È stato possibile arrivare al punto in cui si trova oggi solo grazie a due forze trainanti. La prima è Bill Kirschner, che fondò l’azienda nel 1961 a Vashon Island, insieme al fratello Don Kirschner (da cui il nome con le due K). Iniziarono a produrre sci a poco a poco, finché la domanda non li costrinse a espandersi e a ingrandire l’azienda al suo interno. La seconda forza trainante fu Shane McConkey, che cambiò completamente il concetto di come dovevano essere progettati gli sci. Secondo lui gli sci dovevano curvare verso l’alto, un concetto coniato come “rocker”.
Il noto marchio K2 è diventato un segno di innovazione e fiducia per i suoi clienti. Oltre agli sci, qui si possono trovare caschi, bastoncini, scarponi da sci, abbigliamento, biciclette, calze e pattini da ghiaccio.
Un modello di scarponi con cui il marchio sostiene di aver rivoluzionato il settore sono quelli con chiusura BOA. Molti marchi dispongono di questo sistema, come Fischer nello scarpone Travers CS, Atomic nel Blackland Pro Cl, ecc. K2 lancia il proprio scarpone da sci con BOA, con una differenza notevole: è il primo scarpone da sci alpino a incorporare il sistema BOA. Si chiama Recon 120 BOA e sostiene che si tratta della più grande innovazione sciistica degli ultimi 60 anni. Il punto che consideriamo sfavorevole del marchio K2 è senza dubbio che gran parte della sua produzione è realizzata in Cina, per cui un’ampia gamma di prodotti ha un grande impatto ambientale a causa dell’elevato consumo di energia nel trasporto.

Kästle

L’azienda australiana è stata fondata da Anton Kästle nel 1924 a Hohenems. Detto questo, è lecito pensare che stiamo parlando del più storico produttore di sci al mondo. Qualche decennio fa, gli sci Kästle erano considerati il non plus ultra delle gare alpine. L’azienda ha ottenuto un totale di 132 vittorie tra Coppa del Mondo e Olimpiadi invernali. A Cortina d’Ampezzo ha vinto 20 medaglie. Nessun altro marchio si è avvicinato a un successo così rilevante e unico. Oltre agli sci, questo marchio ha iniziato a produrre scarponi da neve e ha avuto il suo successo tra gli utenti, anche se non è stato un periodo facile a causa del fatto che l’azienda ha cambiato spesso proprietario a causa di una cattiva situazione finanziaria.
Il design che contraddistingue l’azienda è lo scarpone da sci Kästle K100P 23. Questi scarponi da uomo sono progettati per gli sciatori più esigenti e avanzati. I materiali utilizzati per la loro fabbricazione sono robusti e durevoli, perfetti per molti anni sulle piste. Grazie a tecnologie prese direttamente dalle scarpe da corsa, offrono potenza e un perfetto sostegno del piede. È possibile regolare con precisione la calzata della caviglia giocando con i cuscinetti di schiuma di diversa densità presenti nella scarpa K-FIT. Inoltre, è dotata del sistema K-RELEASE con fibbie Ultra-Flat, che consente una maggiore angolazione per le curve più strette.

La Sportiva

La Sportiva è un’azienda italiana leader mondiale nella produzione di calzature da alta montagna. È stata fondata nel 1928 a Tesoro da Narciso Delladio. Oggi è ancora un’azienda al 100% a conduzione familiare con quasi un secolo di esperienza nel settore. Il suo obiettivo è offrire il miglior prodotto possibile per soddisfare le esigenze degli appassionati di montagna più esigenti.
Gli scarponi da sci più famosi dell’azienda sono gli SPECTRE 2.0. Un modello di scarpone che combina perfettamente la potenza, il controllo, la resistenza e la precisione di uno scarpone alpino, con la mobilità, la manovrabilità e la leggerezza della nuova generazione di scarponi da sci alpinismo. La sua mobilità arriva fino a 60 gradi, ha un guscio molto leggero e il sistema di chiusura in carbonio brevettato “Vertebra Technology” è una parte eccezionale dello scarpone.

Lange

Il marchio di scarponi da sci Lange è stato fondato da Bob Lange nel 1963. Proprietario di un’azienda di prodotti in poliuretano nell’Iowa, creò i primi scarponi in fibra di vetro con lacci per la regolazione, anche se non ebbero molto successo. Nel 1965 creò i primi scarponi con chiusura a fibbia e iniziò a produrre gusci termoplastici, concentrandosi solo sullo sci alpino. All’inizio si concentrò sulla produzione di scarponi da gara, ma in seguito ampliò la sua gamma di prodotti per altri tipi di sciatori e livelli.
Dopo una crisi economica, il marchio Lange è stato rilevato da Rossignol, ma Rossignol rimane il produttore numero uno di scarponi da sci alpino grazie allo sviluppo di tecnologie che migliorano le prestazioni dei suoi prodotti. Alcune di queste tecnologie sono: Control Fit Technology, Pre Shapes Asymmetrical Toe Box e Power Wrap Wedge. Gli scarponi da sci Lange calzano tomaie di tutte le altezze e si adattano a tutte le larghezze dei piedi. Sono dotati di uno stampo a bi-iniezione che facilita l’adattamento dello scarpone alla morfologia del piede dell’utente, garantendo al contempo la rigidità laterale. Un modello molto commercializzato e molto nuovo del marchio è lo scarpone da sci LANGE Exclusive 100 LB82310.

Movement

Nel 1990 il marchio Movement è nato in modo molto curioso, proprio dalla passione di uno snowboarder che amava la neve e la montagna. In precedenza aveva fondato il marchio di snowboard Wild Ducks e in seguito aveva trasferito tutta la sua esperienza allo sci. I suoi disegni grafici sono stati apprezzati dalla comunità sciistica e di conseguenza la notorietà del marchio è cresciuta rapidamente. L’attrezzatura è progettata a Vaud, in Svizzera, e prodotta in Tunisia.
Il modello più apprezzato dai clienti è lo scarpone da sci Movement Explorer 22. Questi scarponi da uomo sono leggeri e confortevoli in pista. La disposizione e la costruzione delle parti che compongono lo scarpone offrono velocità e comfort quando si indossano e si tolgono le scarpe. Sono tenuti in posizione da un grande gancio che regola la parte superiore dello scarpone e da una fibbia nella parte inferiore che blocca il piede in posizione. Inoltre, questi scarponi da sci sono dotati di un meccanismo di camminata e di intersezioni adatte agli attacchi da turismo.

Neu Boots

Il marchio Neu Boots ha deciso di rivoluzionare lo scarpone da sci tradizionale rispetto al modo in cui lo conosciamo. Promette di avere finalmente scarponi che non comprimono il piede, sono comodi e si indossano come scarpe da strada. Il loro sistema di esostruttura offre la rigidità necessaria per il controllo dello sci, ma senza comprimere il piede o il polpaccio. Gli scarponi da sci Neu Boots sono tra i pochi sul mercato ad aver brevettato un sistema che consente di correre, camminare e sciare con il massimo comfort possibile. Inoltre, hanno una struttura laterale che consente un’eccezionale trasmissione dei comandi alle lamine degli sci.
Gli scarponi da sci Neu Boots presentano numerosi progressi tecnologici e caratteristiche da non trascurare. La loro suola flessibile brevettata vi consentirà di avere una buona falcata naturale, oltre a incorporare caratteristiche antiscivolo per facilitare la camminata su neve e ghiaccio. Questi scarponi si adattano agli attacchi standard e non richiedono modifiche, risultando molto comodi per lo sciatore. Gli scarponi Neu consentono di regolare il livello di flessione (rigidità) dello scarpone da 80 a 120.

Nordica

L’azienda Nordica è stata fondata nel 1930 dai fratelli Adriano e Oddone Vaccari. All’inizio questa fabbrica creava scarpe per diverse attività ricreative, ma in seguito si specializzò negli scarponi da sci. La storia del marchio ebbe un’improvvisa accelerazione quando lo sciatore Zeno Colo divenne campione del mondo di discesa con la squadra dell’azienda. L’azienda produce scarponi da sci da oltre 80 anni e ancora oggi è leader di mercato nel settore.
Grazie al marchio Nordica, potrete avere nel vostro guardaroba il primo scarpone da sci che potrete indossare senza chinarvi o usare le mani. Questa famosa azienda ha seguito le orme dell’australiana Atomic con il suo nuovo modello di scarponi ad apertura posteriore. Anche Nordica ha deciso di lanciare questo modello all’ISPO Winter 2020 e Felix Neureuther lo ha mostrato al mondo in occasione della Coppa del Mondo di sci alpino. Questo scarpone ha un’apertura di 40 gradi per l’ingresso non assistito del piede, una fibbia posteriore monolock ed è estremamente leggero. Inoltre, lo scarpone è dotato di un sistema di riscaldamento controllato da un’applicazione mobile e di una chiusura automatica e regolabile.
Sono progettati per sciatori di ogni tipo, con comodità quali fibbie, cinghie da 35 mm, larghezza regolabile, schiuma per un maggiore comfort del piede, ecc. L’ultimo modello lanciato dall’azienda, che ha riscosso un grande successo tra i clienti, è il Nordica Gs Fácil Olympia Blanco.

Raichle

Raichle è il marchio svizzero che nel 1981 ha presentato il primo scarpone da sci in tre parti, chiamato “La Flexon”. Si trattava di una nuova costruzione che offriva una flessione progressiva in avanti come le tute spaziali create dalla NASA, al fine di preservare la forma e la funzionalità intorno all’articolazione. Il successo di questo scarpone fu immediato e, molti anni dopo, il marchio Full Tilt ne ha copiato il design e si è ampiamente ispirato ad esso.
Il design che ha avuto più successo tra il suo pubblico è stato il RAICHLE 323, Hard Boots. Questi scarponi erano realizzati in due soli colori, nero o verde. Erano ampiamente utilizzati dagli sciatori e sono stati uno scarpone da sci di tendenza per decenni.
Roces
L’azienda Roces è stata fondata nel 1952 da Ottorino e Lina Cavasin. Nei primi anni di attività, l’azienda produceva scarponi da montagna in pelle. Oggi è leader mondiale nella progettazione e produzione di pattini in linea e da ghiaccio, ma produce anche scarponi da sci. L’uso dei migliori materiali e componenti trasforma ogni prodotto in una creazione affidabile, confortevole e performante.
Un modello ampiamente commercializzato dal marchio sono gli scarponi da sci alpino Idea Up, soprattutto per i bambini. Questo design permette di regolare l’altezza della caviglia e la larghezza può essere regolata con fibbie micro-regolabili. Questo permette allo scarpone di crescere con il bambino, soprattutto nei primi anni di sci. La nuova linea IDEA si distingue da tutte le altre per la sua visione delle linee guida e dell’ispirazione al design freeride e freestyle. Questo design è stato inoltre migliorato con caratteristiche tecniche come l’indice di flessione e il nuovo strato speciale di tenuta del guscio d’acqua.

Rossignol

Rossignol è un’azienda fondata da Abel Rossignol nel 1907. Questo noto marchio di scarponi da sci è nato nel villaggio francese di Voiron, nel dipartimento dell’Isère. Era un umile artigiano del legno, che aveva una bottega di tornitore dove realizzava le proprie bobine e i barili di filo per i telai delle fabbriche tessili del bacino del Rodano, che richiedevano il suo lavoro. La sua fama iniziò quando realizzò i primi sci in legno, poiché questo materiale gli offriva tutti i vantaggi. Lo stile e l’innovazione di cui disponeva furono decisivi affinché i suoi prodotti fossero presenti nella Coppa del Mondo. Nel 1970 divenne il numero uno nel mondo degli sci, ma ancora più importante è che nel 1989 produsse le sue prime scarpe da sci. I modelli tipici dell’epoca erano la R900 e la Course K.
Oggi molte persone decidono di acquistare i loro scarponi, sia perché sono agli inizi sia perché vogliono rinnovare quelli vecchi. I loro modelli offrono una notevole riduzione del peso, una trasmissione della potenza e un flex regolabile per regolare la sciata. Gli scarponi emulano la forma naturale del piede e sono modellati termicamente per garantire una calzata personalizzata. Inoltre, sono tutti dotati di un design con ingresso facilitato, in modo che il piede scivoli nello scarpone senza alcuna difficoltà e sia possibile inserirlo comodamente. Un esempio che il marchio sta vendendo molto è il modello Speed 120.

Roxa

La famosa azienda Roxa è stata creata nel 1980, quando i fratelli Rosato (Lorenzo, Giuliano, Elvio e Giuseppe) decisero di lavorare insieme in una piccola fabbrica ad Asolo, in Italia. Si dedicavano alla produzione di scarponi da sci per grandi marchi, ma con il passare del tempo divenne sempre più chiaro che volevano aprire una propria azienda, investire in macchinari, terreni e rimanere all’avanguardia della tecnologia. I fratelli producono pattini da ghiaccio e pattini in linea, ma il loro successo è legato anche alla produzione di scarponi da sci per i famosi marchi Raichle e Kneissl. A questo punto i fratelli decisero di mettere a frutto la loro vasta esperienza e di sviluppare una propria serie di stampi per scarponi da sci. Questo fu l’inizio del marchio Roxa Ski Boot.
Il modello più venduto e uno dei più famosi dell’azienda è lo scarpone da sci RFIT HIJE 85 Gripwalk. Questi scarponi da donna sono rivolti a sciatrici esperte che cercano la migliore combinazione di versatilità, prestazioni e vestibilità per un accesso illimitato a tutti gli aspetti dell’esperienza in montagna. Sono ultraleggeri, dotati di un’avanzata tecnologia di progettazione CAD e di prototipi stampati in 3D e rappresentano l’evoluzione del tradizionale scarpone da sci overlay.

Salomon

Il famoso marchio di scarponi da sci Salomon è nato nel laboratorio di falegnameria della città vecchia di Annecy nel 1947. In seguito è stato creato il primo attacco “Le lift”, che ha sostituito le prime cinghie di cuoio tradizionali. Fu inventato il primo attacco con talloniera a sgancio automatico, che fece la sua prima apparizione ai Campionati Mondiali di Portillo, in Cile, riscuotendo un grande successo per il marchio. Oltre allo sci, l’azienda passa alla produzione di scarponi da montagna, che vengono lanciati sul mercato nel 1979 con immediato successo. L’azienda non ha smesso di produrre attrezzature sportive sia per l’inverno che per l’estate, poiché tutto ciò che ha presentato è stato un trionfo e molto ben accettato dalla gente. Nel 2011 hanno introdotto gli scarponi da sci Quest e il termine “fit” è stato portato a nuovi livelli.
Trovare l’equilibrio perfetto tra prestazioni e comfort non è un compito facile, soprattutto al giorno d’oggi con così tanti marchi e prodotti da sci diversi. Gli scarponi Salomon sono un successo per chi li indossa, perché sono facili da indossare, personalizzabili nella maggior parte dei modelli e hanno una buona vestibilità. Sono dotati di schiume ammortizzate che li rendono facili e confortevoli, ma la caratteristica più importante ed eccezionale è il puntale elastico che si adatta alla forma del piede e allo spazio disponibile. Un esempio di scarponi da sci Salomon è il modello S/PRO 130.

Scarpa

Scarpa nasce nel 1938 nel nord Italia. Questo marchio di scarponi da sci molto diffuso è un’azienda a conduzione familiare (Parisotto), che produceva calzature artigianali. La sfida dell’azienda era quella di riunire i migliori calzolai della zona di Asolo con l’obiettivo di produrre le migliori calzature della zona. Scarpa è l’acronimo di “Azienda Manifatturiera Associata” della zona montana di Asolo. L’azienda è stata una delle prime a riconoscere le esigenze della cultura dell’alpinismo e dell’arrampicata nel Nord Italia e a sviluppare calzature per essa. Nel 1970 ha prodotto il primo scarpone da sci alpino chiamato Rally, utilizzato da molti scalatori ed esploratori.
Questa azienda non smette mai di stupire: è stata la prima a costruire uno scarpone in Gore-Tex, la prima a sviluppare uno scarpone in plastica per il telemark e nel 2007 ha introdotto uno scarpone compatibile con il telemark e l’alpinismo. I suoi scarponi da neve sono leggeri, rigidi ma confortevoli per una buona discesa e con un design da montagna avanzato. Le nuove tecnologie utilizzate dall’azienda, la nuova geometria e i nuovi materiali permettono agli sciatori di avere grandi prestazioni e divertimento in pista. Un modello molto richiesto è lo Scarpa Ski Mountaineering Boots Maestrale RS.

Scott

La storia di Scott risale al 1958, quando Ed Scott rivoluzionò lo sci inventando il primo bastoncino in alluminio. Ma va detto che l’azienda non è nota per questo, bensì per il numero di prodotti innovativi che sono stati introdotti sul mercato. Uno dei prodotti di maggior successo e più commercializzati sono gli scarponi da sci, anche se l’azienda dispone anche di bastoncini, sci, maschere ventilate, ecc.
Un esempio molto rilevante dei prodotti dell’azienda sono i Montañas Cosmos III. Combinano agilità e leggerezza con le prestazioni sciistiche per le condizioni impegnative che la montagna offre. La tecnologia POWERLITE offre una facile mobilità in salita e un solido sostegno in curva. Il sistema di andatura a gancio posteriore è semplice, robusto e affidabile e garantisce un potente trasferimento di energia per lo sci e un’elevata mobilità per la camminata. Con questi scarponi sarete in grado di affrontare qualsiasi pista vi si presenti.

Sidas

Nel 1975, Loïc David, Jacques Martin e Gabriel Pellicto cercarono un modo per rendere più confortevoli gli scarponi da sci e nacque Sidas. Questa azienda insolita ha iniziato producendo solette per tutti gli sciatori. Oggi ha una gamma che copre più sport e ha anche osato produrre i propri scarponi da sci, principalmente per il mercato del noleggio.
Questi scarponi sono stati chiamati “Black Project”, in quanto sono stati i primi scarponi trasformabili. In seguito, sono stati lanciati altri modelli come il “Full thermo SRX W” o il “Full thermo S Pro W”, che hanno una fodera termica termoformabile al 100% e promettono un comfort e un calore senza pari. Naturalmente, sono anche dotate di solette 3D Flexibility A. Per il mercato del noleggio, l’azienda ha lanciato una gamma di scarponi da sci riscaldati che mantengono i piedi caldi per tutto il giorno.
L’esempio che possiamo citare di questo marchio è il Sidas Salomon CX Pro. Questi scarponi da sci sono sinonimo di comfort e prestazioni. Specializzati per i livelli più avanzati, optano per la tecnologia Twin Frame che garantisce rigidità e, di conseguenza, maggiore controllo e reattività. Il guscio inferiore e il gambetto superiore sono realizzati in materiale immateriale PU. Il cinturino Sidas Booster assicura un supporto ottimale della tomaia e della linguetta, in modo che il piede sia posizionato correttamente e sempre sostenuto in questa scarpa.

Tecnica

Il marchio Tecnica è una filiale e un marchio del gruppo Tecnica Spa, un’azienda italiana che produce abbigliamento e attrezzature sportive. Attualmente questa azienda è specializzata nelle aree alpine, con la produzione di scarponi da sci e da trail running. La fabbrica è stata fondata da Giancarlo Zanatta nel 1960 a Montebelluna. Il suo grande successo è arrivato con la produzione dei Moon Boots, che sono andati esauriti non appena sono stati lanciati sul mercato. Questo marchio si rivolge a calzature ad alte prestazioni, come si è visto nel suo passato quando ha prodotto il primo scarpone da sci in plastica iniettata.
Il design più popolare tra gli utenti è stato lo scarpone da sci COCHISE 105 W. Questo paio di scarponi è stato progettato appositamente per gli sciatori più esigenti. Questo paio di scarponi è stato progettato appositamente per le donne di livello intermedio. Il loro guscio leggero e l’ampiezza di movimento di 42 gradi in modalità walking promettono prestazioni impressionanti in discesa. Grazie alla loro vestibilità femminile, offrono un comfort impareggiabile e una vestibilità perfetta per i piedi di ogni donna. È inoltre possibile personalizzare la fodera per un sostegno ideale durante le uscite. Il puntale in lana Merino è considerato un grande vantaggio e un’innovazione nell’intero settore.

Völkl

Il prestigioso marchio è stato fondato da Franz Völkl nel 1923 ed è sinonimo di passione sfrenata per lo sci e di produzione di prodotti di alta qualità. Con sede a Straubing, Völkl è il più grande produttore di sci della Germania, il che rende il marchio molto popolare in tutta Europa. Inoltre, il 2023 è un anno molto speciale per l’azienda, che festeggia un secolo di innovazione e di entusiasmo per lo sci. Völkl ha sempre avuto una forte presenza ai Giochi Olimpici o alla Coppa del Mondo e il suo pubblico si è ampliato grazie al suo riconoscimento.
I loro scarponi sono realizzati con la tecnologia più avanzata, che si combina con la tradizione artigianale: il risultato è un prodotto di assoluta precisione, ottima qualità e maturità tecnologica. Una caratteristica molto particolare di questa azienda è che la sua fabbrica di Straubing è alimentata al 100% con energia rinnovabile proveniente dalla locale centrale idroelettrica del lago Höllenstein, rispettando così il suo impegno nei confronti dell’ambiente.

Wed’ze

Wed’ze è il marchio di sci, snowboard e slitte di Decathlon, fondato nel 2006. La filosofia dell’azienda è quella di fornire sensazioni a tutti gli atleti con i suoi prodotti, indipendentemente dal loro livello e stile. Il centro di progettazione di Wed’ze si trova nelle Alpi francesi, nella valle del Monte Bianco, molto vicino alle piste da sci.
L’obiettivo principale dell’azienda è soddisfare gli sportivi, poiché tutti i membri del marchio sono in costante contatto con gli sciatori. Inoltre, questo marchio è molto più economico di quelli citati in precedenza, quindi potrete godervi lo sci in modo più accessibile.
Un modello molto commercializzato con cui Wed’ze ha avuto successo è stato lo scarpone da sci RNS Light 50. Si tratta di uno scarpone bianco (flex 50) perfetto per i principianti, in quanto assorbe gli errori e consente una sciata più fluida. È leggero, confortevole e largo (104 mm). Ha una fodera termoformabile, una fodera rimovibile, quattro fibbie e una regolazione micrometrica. Se siete alle prime armi nel mondo dello sci e non sapete se noleggiare o acquistare l’attrezzatura da sci, questi scarponi possono essere una buona opzione.